SEO World è il nostro Blog dedicato al posizionamento sui motori di ricerca.
Vogliamo condividere con voi alcune informazioni e tecniche utili in questo mondo articolato e in continuo mutamento.
Buona lettura a tutti.

L'8 novembre 2014 si è tenuto a Milano il settimo JoomlaDay Italia.
Una grande organizzazione premiata da una grande affluenza: 1200 partecipanti tra appassionati, professionisti e rappresentanti di web agency.
Parecchi gli interventi interessanti e autorevoli, ma qui vorrei citare quello di Giorgio Taverniti, a mio parere indiscutibilmente il più grande esperto di SEO a livello nazionale e non solo.
Ho avuto la fortuna di seguire più di una volta dal vivo le apparizioni di Giorgio e ne sono stato sempre impressionato, dalla competenza ma anche dalla simpatia e dalla disponibilità.

L'Authorship di Google (vedi il mio articolo di qualche mese fa) ha avuto veramente una vita breve!
Nata a Giugno 2011, rimasta in stato vegetativo per più di un anno, ha avuto il suo boom e la sua crescita ricca di aspettativa fino al suo abbandono qualche mese fa e la sua morte ufficiale datata 24 agosto 2014.
Vi ricordate quando nei risultati di una ricerca di Google vedevate le faccine degli autori? Attiravano l'attenzione, aumentavano i click, era un "indicatore di trust".
Ora non ci sono più!

Pochi giorni fa, il 6 febbraio 2014, Matt Cutts ha comunicato su twitter che Google ha effettuato un aggiornamento del suo algoritmo "Top Heavy".

Per chi non lo sapesse, il "Top Heavy Algorithm" di Google fu lanciato nella sua forma iniziale nel 2012 con l'intenzione di penalizzare i siti che presentano troppa pubblicità.

Faccio seguito al mio articolo: Investire su Google+ per far ranking? per approfondire l'argomento sulle condivisioni su Google+ e il loro legame con il posizionamento.
C'è molta ignoranza in materia, soprattutto da parte di alcuni "web marketer" italiani; vorrei fare un po' di informazione su tale argomento.

Le dichiarazioni dei dirigenti Google in proposito sono state spesso contradditorie e hanno creato più confusione che altro.

Faccio seguito al mio articolo: Investire su Google+ per far ranking? per approfondire l'argomento sulla Authorship e il suo legame con il posizionamento.

Per Authorship si intende l'associazione del profilo di Google+ ai contenuti che un utente crea nella rete.
Quando si crea questa associazione, Google mostra un legame anche visivo tra il profilo dell'autore e i contenuti da lui pubblicati, indicando nei risultati delle ricerche la sua fotografia e un link al suo profilo.

authorship

Per creare questa associazione basta seguire le istruzioni dettate dalla stessa Google e raccolte in questa pagina; in pratica avete due opzioni:

Ultimamente è un argomento molto discusso il fatto che la massiccia e autorevole condivisione di un contenuto sui social networks e in particolare su Google+ possa portare dei giovamenti al posizionamento naturale di una pagina sui motori di ricerca. Vorrei fare alcune considerazioni a questo proposito.

Negli ultimi anni siamo stati testimoni di una crescita esponenziale dei social network; per quanto riguarda la popolarità di un sito web in un primo momento Twitter e Facebook hanno fatto la parte del leone, mentre oggi questi due social network hanno poca influenza diretta nell'aumento dellla link popularity.

Open Directory Project, noto anche con gli acronimi ODP e DMoz, è probabilmente la più grande e famosa web directory; di proprietà della Time Warner, è mantenuta da una comunità virtuale di redattori volontari che selezionano, recensiscono e catalogano i siti gratuitamente, fieri di essere altamente selettivi.

La parola "Open" nel nome del progetto evidenzia come gli elenchi di siti classificati da DMOZ vengano resi disponibili gratuitamente, al contrario di molte directory commerciali molto meno blasonate.

La directory è strutturata gerarchicamente per argomenti, presentando i propri risultati organizzati in categorie e sottocategorie con una tipica struttura ad albero che permette agli utenti, partendo da una categoria generale, di scendere sempre più in profondità verso argomenti specifici.

Capita spesso di leggere offerte di web agency che propongono l'inserimento in tantissime web directory al fine di incrementare la link popularity.

Bisogna dire che in passato questa è stata una tecnica molto valida in quanto, inserendo il proprio sito nelle maggiori directory (Dmoz, Yahoo!, etc.) si ottenevano dei veri e propri balzi in avanti nei posizionamenti sui motori di ricerca.

Oggi questo discorso non vale più, il valore dei link di questo tipo ha perso quasi del tutto di importanza; anzi, dobbiamo stare attenti a non finire in directory di scarso valore in quanto il nostro sito potrebbe essere affiancato a contenuti di scarso valore rischiando di essere penalizzato dagli algoritmi di ranking dei motori di ricerca.

fotoSfondoAutore: Fabio Caniggia
Artista Marziale, Blogger e Consulente Informatico.
Per il resto, "Chi sono io" è la domanda esistenziale – il koan – per eccellenza e non posso certo rispondervi in 2 righe !

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy facendo click sul pulsante "DETTAGLI"