Google aggiorna il suo Top Heavy Algorithm

11 Febbraio 2014

Pochi giorni fa, il 6 febbraio 2014, Matt Cutts ha comunicato su twitter che Google ha effettuato un aggiornamento del suo algoritmo "Top Heavy".

Per chi non lo sapesse, il "Top Heavy Algorithm" di Google fu lanciato nella sua forma iniziale nel 2012 con l'intenzione di penalizzare i siti che presentano troppa pubblicità.

 

Ecco come ai tempi Google commentò l'introduzione di questo algoritmo nelle sue indicizzazioni:

[testimonial name="Google" designation="giugno 2012"]

We've heard complaints from users that if they click on a result and it's difficult to find the actual content, they aren't happy with the experience. Rather than scrolling down the page past a slew of ads, users want to see content right away.
So sites that don't have much content "above-the-fold" can be affected by this change. If you click on a website and the part of the website you see first either doesn't have a lot of visible content above-the-fold or dedicates a large fraction of the site's initial screen real estate to ads, that's not a very good user experience.
Such sites may not rank as highly going forward.

[/testimonial]

 

topheavy

 

Anche questo aggiornamento, quindi, sarà stato introdotto nell'ottica di penalizzare quei siti in cui la leggibilità, la qualità dei contenuti e in generale l'esperienza di navigazione dell'utente viene disturbata o addirittura compromessa dai troppi contenuti pubblicitari.

Se proprio in questi giorni Google penalizza le vostre pagine, chiedetevi se non possa essere stato questo aggiornamento che ha preso di mira i vostri accattivanti banner!

Qui potete trovare la notizia commentata da Barry Schwartz, fonte autorevole del settore.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

fotoSfondoAutore: Fabio Caniggia
Artista Marziale, Blogger e Consulente Informatico.
Per il resto, "Chi sono io" è la domanda esistenziale – il koan – per eccellenza e non posso certo rispondervi in 2 righe !

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy facendo click sul pulsante "DETTAGLI"